Perché il cloud ERP è il futuro della tecnologia aziendale

Perché il cloud ERP è il futuro della tecnologia aziendale

In un rapporto relativo al futuro del cloud computing offerto da Forrester Research, l’analista Andrew Hewitt suggerisce che i tecnologi dovrebbero iniziare a pianificare lo sviluppo di app e dispositivi in ​​termini di ambienti operativi omogenei, piuttosto che diversi.

In breve, esiste davvero solo una soluzione abbastanza robusta per gestire queste esigenze: un cloud ERP. Di conseguenza, diamo un’occhiata a questa affermazione e consideriamo cosa potrebbe significare per il futuro delle aziende.

L’ascesa del cloud ERP

Per tornare all’inizio, va ricordato che le piattaforme ERP odierne sono in gran parte derivate dalle particolari esigenze dei produttori negli anni ’60. A quel tempo, le fabbriche automatizzate stavano diventando più diffuse, in gran parte guidate dai settori automobilistico e aerospaziale. Di conseguenza, la necessità di accelerare l’efficienza della catena di approvvigionamento per produrre e consegnare le cose più rapidamente richiedeva nuovi modi per gestire e misurare le operazioni basate sui materiali. Questo, a sua volta, ha innescato la genesi delle odierne tecnologie basate sulle risorse sotto forma di dottrine di pianificazione del fabbisogno di materiali in fase iniziale; noto anche come MRP. 

Negli anni ’70 le piattaforme MRP erano ampiamente accettate dalle grandi imprese, ma non erano generalmente accessibili ai produttori più piccoli, principalmente a causa dei costi e degli elementi di manutenzione legati alle esigenze dell’elaborazione mainframe.

Poco dopo, Steve Wozniak e Steve Jobs hanno lanciato il primo Apple 1 quattro anni dopo, e questa confluenza di sforzi tecnici alla fine si è concretizzata nei primi anni ’80 con l’avvento del mini/microcomputer insieme all’emergere di nuove piattaforme software aziendali, tra cui l’evoluzione varianti MRP più un ramo raffinato chiamato Materials Resource Planning II (MRP II), una serie di piattaforme finanziarie e, cosa interessante, la prima apparizione del Relational Database Management System (RDBMS) di Ashton-Tate. E così l’evoluzione è continuata fino al compimento del millennio.                

Poco dopo, il mercato ha iniziato a richiedere sempre più potenza di elaborazione, le operazioni globali sono diventate la norma piuttosto che l’eccezione e questi requisiti hanno iniziato a essere ulteriormente sollecitati dall’emergere della mobilità sia sul lato B2B che B2C della maggior parte delle imprese, insieme con altre innovazioni come l’emergere di prodotti SaaS, PaaS e IaaS. Di conseguenza, l’ERP legacy si è evoluto fino a diventare moderni ERP e queste piattaforme sono diventate più operative portando economie di scala a dare il via, promuovendo così tutti i tipi di nuovi sistemi simili a ERP che appaiono in tutti i settori e, cosa più importante, l’applicazione di sistemi basati su cloud.          

Cosa possiamo aspettarci di vedere dal futuro del cloud ERP?

In termini di ERP cloud, sono in arrivo una serie di vantaggi. Alcuni di questi elementi coinvolgono piattaforme di risorse man mano che diventano più universali, mentre la gestione delle risorse della rete di comunicazione evolverà senza dubbio da dove è oggi, a qualcosa di più grande, migliore e più intelligente.

Tuttavia, ogni livello in questa costellazione suggerisce obiettivi operativi comuni guidati da un’elaborazione in qualsiasi momento, protetta da sistemi di sicurezza completamente integrati e senza tempi di inattività. Sebbene queste filosofie operative siano in gran parte imposte dal mercato stesso, le risoluzioni guida di questi requisiti sono diventate sempre più dipendenti dalla mobilità intrinseca del cloud come calamita critica.

Poiché gli utenti sono diventati più dipendenti da gruppi di dispositivi che vanno dagli smartphone agli occhiali intelligenti, sono emerse più capacità di gestione delle risorse a causa della natura diffusa delle odierne esigenze di comunicazione globale. Di conseguenza, il cloud è davvero l’unico luogo in cui tutti possono sperare in modo trasparente di interagire in tempo reale mantenendo un certo senso di sicurezza operativa e l’unico modo per radunare tutti contemporaneamente è applicare un qualche tipo di gestione basata sulle risorse, supportata da set di piattaforme software.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Leggi i nostri ultimi articoli

Sicurezza informatica per gli Studi legali
Sicurezza informatica per gli Studi legali

Gli studi legali sono diventati un obiettivo importante per i ladri informatici. I cyber criminali, infatti, attaccano gli avvocati, depositari delle informazioni più confidenziali. Poiché